Sabato 10 Dicembre

Inter, Mazzarri: “a giugno bilanci per me e per la squadra”

Inter-Roma serie AIl periodo dei bilanci e’ rimandato a giugno. Tra undici partite, le ultime del campionato, Walter Mazzarri si siedera’ attorno a un tavolo con Erick Thohir per parlare del suo futuro all’Inter e di quello della squadra. L’esito non e’ scontato, per convincere la societa’ il tecnico punta a vincere quante piu’ gare possibili, partendo dalla trasferta di domani sera a Verona. ”A giugno faremo un bilancio e valuteremo anche la mia situazione. Se ci saro’ – dice Mazzarri in conferenza stampa ad Appiano Gentile – diro’ la mia sul gruppo. Non ho mai parlato con Thohir della possibilita’ di fare il manager, per ora ho sempre fatto l’allenatore. Se mi confermerei? Ve lo diro’ a fine stagione”. I risultati dicono che i nerazzurri non perdono da cinque partite. Una volta analizzati gli errori contro la Juventus, pagati con una netta sconfitta, la squadra ha reagito con lo spirito giusto. ”Non ci e’ andata giu’ – racconta Mazzarri – come abbiamo preso il secondo e il terzo gol a Torino. Con un po’ piu’ di cattiveria non li avremmo subiti. Ci siamo guardati in faccia e credo che questo discorso abbia aiutato i giocatori”. Domani a Verona Rodrigo Palacio avra’ un motivo in piu’ per far bene. Ha prolungato oggi il suo contratto con l’Inter fino al 2016 e incassato i complimenti del proprio allenatore. ”E’ un attaccante moderno, corre piu’ di tutti in campo. Nel calcio attuale – dice ancora Mazzarri – serve uno come lui. Il rinnovo gli dara’ beneficio, vuol dire che la fiducia in lui e’ totale”. L’argentino si e’ detto ”felicissimo” e ha promesso di ”dare il massimo come sempre”. Lunedi’ prossimo dovrebbe esserci l’ultimo incontro tra l’agente di Guarin e la societa’ per definire la situazione del colombiano. Il centrocampista sara’ regolarmente in campo domani al Bentegodi in una squadra che dovrebbe ricalcare completamente quella che ha battuto il Torino domenica scorsa. ”Credo sia giusto confermare la stessa formazione quando si vince, perche’ i giocatori rispondono bene”, e’ la spiegazione di Mazzarri. Il rientrante Samuel e’ dunque destinato alla panchina in favore di Ranocchia, tra i migliori contro i granata. Inamovibile Hernanes a centrocampo. Il brasiliano e’ diventato un talismano, con lui in campo dal 1′ l’Inter ha sempre vinto. ”Meglio essere scaramantici”, secondo quanto dice il tecnico, ma le qualita’ del giocatore vanno oltre la cabala. ”Ha avuto qualche problemino e non e’ ancora al top, nonostante questo da’ forza e coraggio agli altri con il suo spessore tecnico”.