Sabato 10 Dicembre

Caso Schumacher – Situazione ancora grave. Intanto un “finto prete” tenta di avvicinare Michael

michael_schumacherLa situazione relativa a Michael Schumacher è ancora gravissima. A confermarlo è il medico ed amico che si sta occupando del campione tedesco, il professor Gerard Saillant. Nei giorni scorsi l’equipe medica ha deciso di ricorrere ad una seconda operazione chirurgica al cervello che Saillant ha motivato così: “abbiamo notato un’immagine del cervello migliore rispetto a quella di domenica. Lo scopo dell’intervento durato due ore e riuscito, è stato rimuovere un edema sul lato sinistro del capo, apparso più facile da trattare. Abbiamo condiviso con la famiglia la decisione, non facile“. Lo stesso professore ha voluto fare importanti precisazioni sulla condizione di Schumi: “So che fate un mestiere difficile e che la vostra presenza è un vero segnale di affetto per Michael, di cui la famiglia vi ringrazia. Ma in questo momento fare delle previsioni cliniche sarebbe stupido, ci rifiutiamo di farle, i pronostici non hanno alcun senso, vi riferiamo i fatti, non quello che accadrà. La partita non è vinta, fateci quindi fare il nostro lavoro senza mettere pressione“.

Intanto c’è da registrare un episodio alquanto sgradevole avvenuto nei corridoi dell’ospedale di Grenoble: un presunto giornalista lunedì avrebbe cercato di introdursi vestito da prete, episodio raccontato dalla stampa tedesca, confermato dalla portavoce Sabine Kehm. Anche a causa di questo avvenimento, è stato accresciuto il numero di guardie del corpo attorno al campione tedesco.