Sabato 10 Dicembre

Calcioscommesse: Napoli, ag. Cannavaro e Grava: “Sentenza già scritta da giorni”

cannavaro-grava-deferimenti“L’indignazione c’era, la sentenza e’ stata ufficializzata oggi, ma era gia’ scritta da giorni. Mi ero gia’ espresso in materia: le norme vanno modificate, sono vetuste. E poi il signor Gianello e’ inattendibile: lo abbiamo dimostrato. Spero e sono convinto che al Tnas – dove ci sono stati dei ribaltamenti, non ultimo quello di Vantaggiato – che la verita’ verra’ a galla”. Lo afferma Enrico Fedele, procuratore di Cannavaro e Grava, a Radio Marte Sport Live. “La Corte Federale restituira’ al Napoli un punto, ma la speranza e’ che la societa’ possa cavarsela con una multa mentre i giocatori debbono ricevere l’assoluzione. Chi risarcisce l’uomo Cannavaro? Chi risarcisce l’uomo Grava? Generalmente se un giocatore e’ attore di un tentato illecito, puo’ esserci una sospensione degli emolumenti, poi resta a discrezione di una societa’. Ma qui non si sta con la spada di Damocle per approfittare di una situazione, il Napoli e’ stata sempre una societa’ inappuntabile”, prosegue il procuratore dei due calciatori del Napoli. “Ricordo che Grava aveva un contratto a presenze e s’infortuno’ al crociato. De Laurentiis gli rinnovo’ il contratto immediatamente. Paolo Cannavaro e’ commosso dall’affetto della gente. Ne abbiamo parlato stamattina: e’ pulito dentro e lo sa bene. Tornera’ piu’ forte. Il mercato? Il Napoli deve intervenire sul mercato anche perche’ perde Aronica. Io punterei su Fernandez. Sento parlare di Silvestre, non so se come caratteristiche possa servire. Io punterei su Bocchetti”, conclude Fedele.