Martedi 6 Dicembre

Moviola: gli arbitri continuano a sbagliare

Anche la 15^ giornata lascerà strascichi e polemiche dal punto di vista delle direzioni arbitrali. Ma analizziamo con ordine ciò che è accaduto nel week end.

Catania-Milan 1-3 ( arbitro Orsato )

Serata complicata per il direttore di gara di Schio, nessun dubbio sul secondo giallo a Barrientos, lascia però qualche perplessità la prima ammonizione per simulazione, a nostro avviso un poco severa. Del tutto errata invece la decisione sul gol del pareggio di El Shaarawy, che si trovava in netto fuorigioco dopo in tocco di Boateng. Giusta infine la decisione di espellere proprio Boateng per un brutto e inutile fallo nel finale di gara.

Juventus-Torino 3-0 ( arbitro Rocchi )

Buona la direzione di gara di Rocchi, in una partita difficile come il derby della Mole. Giusto il rosso a Glik per l’intervento killer su Giaccherini. Corretta anche la decisione in occasione del rigore per fallo di Basha che forse andava punito col secondo giallo, ma la scelta di non infierire ci può stare.

Napoli-Pescara 5-1 ( arbitro Peruzzo )

Sul gol di Hamsik giusta l’interpretazione del giudice di linea che vede la posizione irregolare di Insigne e Cavani, ma la giudica ininfluente perchè non ostacolano la visuale di Perin. Corretta anche l’assegnazione del rigore in favore del Napoli, e la conseguente espulsione di Bocchetti, nel finale negato un rigore al Pescara per un fallo di Cannavaro.

Genoa-Chievo 2-4 ( arbitro Tagliavento )

Buono l’arbitraggio al Marassi, netto il rigore per fallo di un ingenuo Sampirisi, regolare la posizione di Paloschi nell’azione del secondo gol. Corrette le due ammonizioni ad Andreolli, che ha lasciato in 10 la propria squadra al 28′ del secondo tempo.

Bologna-Atalanta ( arbitro Giannoccaro )

Due reti annullate all’Atalanta entrambe correttamente, una a Manfredini nel primo tempo, mentre nella ripresa a Denis. Regolare invece la posizione dello stesso Denis nel gol del pareggio dei bergamaschi.

Inter-Palermo 1-0 ( arbitro Bergonzi )

Partita senza alcun episodio dubbio, non difficile da amministrare per il direttore di gara, che tira fuori 5 cartellini gialli riuscendo a tenere saldamente le redini della gara.

Lazio-Parma 2-1 ( arbitro Guida )

Partita con qualche dubbio, a partire dalla possibile espulsione di Biava che probabilmente avrebbe meritato il secondo giallo per un intervento su Parolo. Il Parma reclama anche per un rigore per fallo di mano di Klose, che sembra netto ma non è stato concesso. Netto invece il rigore per fallo di Mauri su Sansone, che ha portato al gol del 2-1.

Siena-Roma 1-3 ( arbitro Mazzoleni )

Buona direzione di gara. Per due volte il Siena reclama il rigore prima con Calaiò e poi con Rubin, ma in entrambi i casi il direttore di gara ha lasciato giustamente correre. Regolari anche i gol di Florenzi e Destro.

Udinese-Cagliari 4-1 ( arbitro Tommasi )

Regolare il gol di Angella tenuto in gioco da Pisano. Giusta la decisione di non assegnare il rigore su Heurtaux.