Domenica 11 Dicembre

Inter, Stramaccioni: “Su Sneijder decido io”

“Sneijder? Io sono l’allenatore dell’Inter e io decido di non farlo giocare: punto. Ora con grande serenita’ chiedo di non farmi piu’ domande su questo argomento”. Andrea Stramaccioni, tecnico dell’Inter, risponde cosi’ alle domande sul caso del centrocampista olandese, fuori in attesa di una soluzione alla sua situazione contrattuale. “Spero che il presidente rispetti questa scelta come ha sempre fatto finora e credo che sia cosi’. Del resto se ha avallato la sostituzione di Zanetti penso che avallera’ qualsiasi scelta”, spiega ancora il tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida di Europa League con il Neftci. “Credo di avere esaurientemente parlato di questo argomento, il presidente lo ha fatto in piu’ occasioni. Le scelte fatte su tutti i giocatori dell’Inter sono esclusivamente mie valutazioni. Non c’entra il presidente ne’ il direttore, e’ una scelta tecnica. Lui sta benissimo e si allena con i compagni, ora con grande serenita’ vi chiedo di non farmi piu’ domande su Sneijder”. Stramaccioni spiega, rivolgendosi ai cronisti, che “il problema e’ a monte”. “Se volete cercare di capire tutto e’ impossibile, siete alla ricerca di una verita’ che non esiste. Io sono l’allenatore dell’Inter e io decido di non farlo giocare: punto”. Domani contro il Neftci il tecnico fara’ ampio turn-over: “E’ una vigilia particolare, non e’ un momento in cui voglio utilizzare tutti i giocatori della prima squadra. Vista la nostra condizione attuale voglio arrivare a domenica con piu’ energie possibili”, spiega Stramaccioni. “Abbiamo la fortuna di avere archiviato il discorso qualificazione in Europa League e voglio dare spazio ai tanti giovani della Primavera. Ieri non li ho potuti provare perche’ hanno giocato con il Rosenborg una partita importante”, dice alludendo al match che ha qualificato i giovani nerazzurri agli ottavi della NextGen Series. Oltre ai giovani, domani ci sara’ spazio per Antonio Cassano, che ha finito di scontare la squalifica in campionato e domenica rientrera’ contro il Napoli: “Sta bene e ha grande voglia di andare in campo, visto che domenica abbiamo una partita cosi’ importante sto valutando se e quanto utilizzarlo. Puo’ essere un rodaggio, valutero’ se farlo partire dall’inizio o farlo giocare a partita in corso. Il suo rientro per noi e’ importantissimo”. Il tecnico fa il punto della situazione anche sugli altri infortunati. “La situazione non e’ buona ma e’ in miglioramento. Alvarez oggi e’ rientrato e spero di averlo a disposizione domenica, Chivu fa passi da gigante e anche Stankovic: spero di riaverli per la coppa Italia e poi al 100 percento alla ripresa dopo la pausa. A livello individuale non siamo nel nostro miglior momento, per usare un eufemismo, ma stringiamo i denti”.