Venerdi 9 Dicembre

Inter, Guarin: “Ho tirato pensando a Calero”

Fredy Guarin e’ l’uomo partita di Inter-Napoli. Un gol e un assist in 38′, un duello all’arma bianca con Behrami che il colombiano ha vinto ai punti grazie alle giocate decisive per l’esito della gara: la rete siglata all’8′ su azione da calcio d’angolo e il passaggio vincente a Milito in occasione del 2-0. Il primo acuto e’ definito da Guarin ”un gol alla Strama, provato in allenamento e riuscito benissimo”. Il centrocampista lo ha dedicato a Miguel Calero, ex portiere della Colombia recentemente morto per le conseguenze di una trombosi, che ha vinto una Coppa America nel 2001 con Ivan Cordoba nelle vesti di capitano . ”Una notizia terribile, spero con la mia dedica di dare un po’ di sollievo ai familiari, che ne hanno bisogno”. Una nuvola in una serata in cui le luci della ribalta sono per lui. ”Sono contentissimo per il gol – dice Guarin –, per l’assist e perche’ abbiamo vinto una partita difficile contro una squadra che gioca molto bene. Credo di aver fatto una buona prestazione, ma il merito e’ della squadra”. Qualche rimpianto solo per i punti persi contro avversarie di minor rango, dopo aver portato a casa successi prestigiosi contro Napoli, Milan e Juventus. Soprattutto la gara contro i bianconeri sembrava il trampolino di lancio per provare ad assaltare la vetta, ma all’exploit di Torino non hanno fatto seguito risultati analoghi. ”Potevamo essere piu’ avanti in classifica, e’ vero – dice ancora Guarin –. Credo pero’ che sia giusto concentrarsi su quello che ci manca per non perdere nelle partite come quelle in cui non abbiamo fatto punti”.