Sabato 3 Dicembre

Calcioscommesse, ag.Mauri: “Punito perchè rappresentativo”

stefano mauri”Mauri sta giocando, evidentemente non ci sono certezze sulla colpevolezza di Stefano. E’ stato sicuramente tra i piu’ penalizzati, forse occorreva punire il calciatore piu’ rappresentativo”. A dichiararlo e’ Tiziano Gonzaga, agente del vice capitano della Lazio, Stefano Mauri, coinvolto e arrestato lo scorso maggio nell’ambito dell’inchiesta cremonese sul Calcioscommesse, ma, al momento, non giudicato dalla giustizia sportiva. ”A pagare col carcere e’ stato lui – aggiunge il procuratore, ospite della trasmissione CalcioMercato in onda su Sportitalia -, da mesi si cercano elementi per squalificarlo senza pero’ trovare motivi della sua colpevolezza. Sono il suo procuratore da 16 anni e non ho mai avuto dubbi sulla sua lealta’, nemmeno quando e’ stato arrestato”. Il centrocampista brianzolo, ascoltato dal Procuratore federale, Stefano Palazzi, per due volte (prima e dopo la custodia cautelare), non e’ stato ne’ deferito ne’ condannato e quindi puo’ scendere regolarmente in campo con la squadra biancoceleste.