Giovedi 8 Dicembre

Verso Lazio-Roma, Tare: “Derby campionato a sè”

“Il derby di Roma e’ un campionato a se’ in Italia”. Ha le idee molto chiare il ds della Lazio, Igli Tare, sul derby che andra’ in scena domenica contro la Roma. . “Ieri sono riusciti a sbloccarsi i nostri attaccanti, Kozaz, Floccari e anche Zarate ha fatto una buona prestazione, attendevamo queste risposte e ora siamo fiduciosi per domenica, non sara’ una partita facile perche’ giochiamo contro una grande squadra e dovremo fare molta attenzione”, prosegue il ds biancoceleste a Sky Tg24. La Lazio di Pektovic arriva al derby dopo un successo per 3-0 in Europa League contro il Panathinaikos. “Era importante fare risultato, ci tenevamo a questo cammino in Europa e alla vigilia del derby ci tenevamo ad una vittoria che poteva darci tanta fiducia”. La Lazio scendera’ in campo per i tre punti. “Noi scendiamo in campo solo per vincere, perche’ chi ha vissuto questa gara sa bene cosa vuol dire vincerla“. La squadra di Pektovic ha avuto nelle ultime gare di campionato una flessione ma il ds non e’ preoccupato: “un calo di tensione c’e’ stato dopo la sosta per le nazionali, ma la nostra e’ una signora squadra quando segue le indicazioni. Abbiamo avuto un calo psicofisico ma ora speriamo di aver trovato da ieri la strada giusta”, dice Tare. Il ds della Lazio poi risponde al ds della Roma, Walter Sabatini. “Complesso di inferiorita’ dei laziali che sono meno numerosi? Meno numerosi ma piu’ rumorosi. I nostri tifosi sono sempre stati vicini alla squadra, soprattutto nell’ultimo periodo, c’e’ un grande attaccamento e sara’ l’uomo in piu’ in questa partita molto importante”. “Avendo giocato ieri sera arriviamo al derby con la tensione giusta, avendo due gare in settimana non hai il tempo di pensare troppo e penso che la concentrazione sia molto alta, visto che e’ una gara che puo’ dare la svolta del campionato. Siamo consapevoli che domenica non si puo’ scherzare, staremo molto attenti e speriamo di ritrovare le vittorie dell’anno scorso”, aggiunge Tare che sullo schieramento della Roma dice: “la fase offensiva della Roma si conosce, si sa come gioca e quale modulo utilizza, un modulo molto offensivo ma sappiamo quali sono i loro punti deboli e come colpirli”. Tornera’ nel derby , sulla panchina della Roma, Zdenek Zeman. “Fa parte ormai della storia del derby, e’ un allenatore che lo ha vissuto su tutte e due le sponde e penso che una parte del suo cuore domenica sara’ un po’ laziale, spero…”.Gli obiettivi della Lazio per il campionato sono definiti. “I nostri obiettivi sono molto chiari, abbiamo allestito una squadra importante che puo’ lottare per i primi 4-5 posti in campionato che si e’ molto livellato. E’ difficile ripetere quello di buono che abbiamo fatto negli ultimi due anni ma questa squadra ha tutto per migliorare questi risultati. Mercato di gennaio? Ne parliamo dopo domenica, a tempo dovuto penseremo anche al mercato”, aggiunge il direttore sportivo della Lazio. Punto di riferimento e’ sempre di piu’ il tedesco Miro Klose. “Da tedesco non fa trapelare nulla, e’ un grande campione, un’arma in piu’ con sua esperienza in campo e fuori, e’ un punto di riferimento importante. Klose ha imparato molto bene anche l’italiano ed e’ coinvolto con la squadra anche fuori dal campo. Il suo ingresso in societa’ per noi e’ stato un punto forte”. Nessuna polemica arbitrale poi per Tare. L’arbitro del derby sara’ Rocchi di Firenze. “Per esperienza con Rocchi non siamo stati molto fortunati a livello di risultati, ma e’ inutile fare polemiche prima delle partite, dobbiamo dare fiducia ai nostri arbitri, poi dopo la partita vediamo”. Infine sullo scandalo scommesse. “Non dobbiamo essere preoccupati, abbiamo grande fiducia nella giustizia e in Stefano Mauri. Stiamo aspettando e speriamo che tutto si risolva per il meglio”.