Lunedi 5 Dicembre

Udinese, Guidolin: “Occhio al Bologna”. Di Natale in panca?

”Nell’ottica di una stagione difficile come sara’ la nostra, il solo sentir parlare di partite meno difficili mi fa sorridere”. Parola di Francesco Guidolin: l’Udinese non ha tregua e prosegue nel suo tour de force. Domani a Bologna, giovedi’ in coppa con lo Young Boys. Due partite fondamentali, nessuna da trascurare, ma con il pensiero a un turn-over quanto meno necessario se non obbligato. ‘‘Non so ancora cosa faro’ – ha commentato il tecnico in conferenza stampa – devo vedere alcune situazioni individuali, pero’ quella di domani e’ una partita molto importante. Cerchero’ di mettere in campo quelli che mi danno piu’ garanzie e devo considerare anche la fatica di qualcuno. Sara’ una partita ad alta intensita’ e dobbiamo essere pronti a questo tipo di gara”. L’avversario non sara’ di quelli cuscinetto: ”Il Bologna non ha mai sbagliato una prestazione nelle ultime partite, ne’ tatticamente, ne’ atleticamente. Sono ben allenati da Pioli, un allenatore che stimo. So che tutta la piazza e’ con lui e domani ci attende una battaglia difficile. Quando la squadra ha bisogno, i tifosi a Bologna si fanno sentire, si stringono attorno alla propria squadra. So che domani sara’ molto dura”. Eppure la classifica parla di un Bologna penultimo: ”La classifica – ha precisato Guidolin – in questo momento lo guardo poco, bastano due vittorie o due sconfitte per cambiare tutto. Adesso e’ piu’ importante guardare le prestazioni delle squadre. Dovremo giocare su ritmi elevati e con molta attenzione”. Anche per evitare i due errori che mercoledi’ hanno causato i gol del Catania per ”inesperienza – giudica Guidolin, che si trova a fare i conti con una rosa composta da tanti giovanissimi -. Di qualcuno sono contento e di altri meno. In generale vorrei essere piu’ avanti, ma capisco che non e’ facile”. Fuori di nuovo Danilo per squalifica, con Benatia ancora nella lista degli indisponibili, in difesa oltre a Coda e Domizzi scenderanno in campo uno tra Angella ed Heurtaux. Il primo pare favorito, anche dopo la buona prestazione di Roma. Per Guidolin ”e‘ un ragazzo che sta crescendo. Adesso e’ tempo di dimostrare qualita’ e personalita’. In difesa devo fare alcuni conti e mi auguro che quando sara’ chiamato risponda positivamente, questo vale anche per Heurtaux”. A centrocampo dovrebbe tornare Basta dal primo minuto sulla fascia destra, mentre in attacco spazio a Ranegie, con Di Natale che partira’ quasi sicuramente dalla panchina.