Domenica 11 Dicembre

Sampdoria, Ferrara: “Attenzione al Bologna”

“Per domani ho detto ai ragazzi di non toglierle l’elmetto, di continuare a mantenerlo. Anzi, li voglio ancora piu’ corazzati, perche’ il risultato di domenica non puo’ farci dimenticare il traguardo finale”. L’allenatore della Sampdoria Ciro Ferrara pensa alla sfida di domani al Ferraris contro il Bologna e chiede ai suoi di mantenere la concentrazione dimostrata nel derby contro il Genoa. “Oltre alle qualita’, agli aspetti tecnico-tattici, le motivazioni sono alla base dello sport e della vita -sottolinea il tecnico blucerchiato-. Ognuno di noi deve trovare dentro di se’ l’obiettivo da raggiungere. Per farlo dobbiamo affrontare tutte le partite nella stessa maniera. Ripeto: solo con il Palermo non l’abbiamo fatto. La partita della settimana scorsa si preparava da sola per la posta in palio ma soprattutto perche’ era un derby. Ecco, le stesse motivazioni saranno da ritrovare anche contro il Bologna”. “La gara sara’ molto piu’ difficile di quella col Genoa. E’ stata una settimana un po’ piu’ tranquilla, anche se non e’ cambiato il modo di lavorare dei ragazzi, di cercare di entrare gia’ in clima, di pensare al diretto avversario -aggiunge l’ex ct dell’Under 21-. Il Bologna viene da una buona partita col Palermo, ha cambiato leggermente assetto tattico e stara’ a noi trovare le giuste contromisure per arginare le loro azioni offensive”.”Domenica sera siamo stati perfetti, abbiamo strameritato la vittoria perche’ non abbiamo concesso nulla ai nostri rivali, soprattutto nella prima frazione. I nostri gol sono stati cercati e voluti -spiega il mister prima di passare ad analizzare la sfida col Bologna -. Abbiamo avuto moltissime occasioni per chiudere la partita gia’ nel primo tempo. Per mole di gioco e conclusioni i nostri avversari hanno avuto notevoli difficolta’”. Ferrara mette in guardia i suoi dalla formazione di Pioli. “Attenzione, il Bologna e’ una squadra propositiva, che sa giocare a calcio. Manchera’ Taider, un elemento importante per loro, ma in quanto ad assenze siamo i primi a poterci lamentare. Dal punto di vista tecnico i rossoblu’ -prosegue l’allenatore dei liguri- preferiscono l’impostazione da dietro per cercare gli attaccanti, forti e bravi nell’uno contro uno, penso a Diamanti, a Gilardino, a Gabbiadini che conosco molto bene. Se scendessimo in campo con la determinazione del derby, faremmo di sicuro una grande prestazione”. “Eder, Berardi e Icardi sono recuperati al cento per cento e convocati, pero’ bisognera’ vedere le loro condizioni sul piano del minutaggio -evidenzia Ferrara che commenta anche la classifica dei blucerchiati-. Penso in positivo, di sicuro non mi faccio condizionare, abbiamo 14 punti ottenuti in 13 partite. Credo che i giudizi su di noi siano stati influenzati in negativo, ribaltati dalle sconfitte consecutive. Pero’ siamo comunque in linea con le altre concorrenti, siamo tutte li’ e ce la giochiamo”.