Sabato 3 Dicembre

Reggina, Baiocco: “Sono cresciuto tanto. Sto dando il 100%”

Oggi è toccato a Paolo Baiocco presentarsi nella sala stampa del Centro sportivo Sant’Agata. Il portiere evidenzia innanzitutto la crescita del gruppo guidato da mister Dionigi: “C’è stata una crescita esponenziale della squadra negli ultimi mesi, partendo dai più giovani. Mi metto anch’io tra questi e devo ringraziare i miei compagni ed il mister per la fiducia che mi hanno sempre garantito. L’avvicendamento con Facchin è stato per me un campanello d’allarme, ero consapevole di aver commesso alcuni errori, non ero stato me stesso nelle prime gare. Il rapporto tra me e Davide? Buono, collaboriamo in allenamento, è il classico rapporto tra portieri, di amicizia e rivalità”

Una crescita che ha naturalmente coinvolto lo stesso estremo difensore, che dopo un inizio stentato, mostra sempre più sicurezza: “I complimenti ricevuti ultimamente mi hanno fatto molto piacere, so di esser cresciuto tanto e so di avere ancora ulteriori margini di miglioramento. Sto lavorando duro con mister Spagnulo, preparatore dei portieri, per limare ancora alcuni difetti. Quello che è certo è che sto dando il 100% per la Reggina”.

Il numero 22 amaranto chiarisce la differenza tra il campionato cadetto e la Lega Pro: “La B è molto più veloce rispetto alla Lega Pro, i ritmi sono più alti, le giocate più pulite, i palloni che arrivano in area molto più tesi. In Lega Pro, peraltro, i giocatori in grado di fare la differenza sono 3-4, tra i cadetti almeno il doppio”

Infine,l’ex Siracusa esprime un commento sull’avversario di sabato: “Stiamo lavorando a testa bassa per dare continuità alla vittoria di Bari, nella piena consapevolezza di affrontare un avversario molto forte. Una squadra, la Ternana, di grande livello, in grado di metterci in difficoltà con la loro organizzazione, figlia di un progetto intrapreso due anni fa che sta proseguendo fortificato dai risultati conseguiti. Dovremo fare una grande gara, teniamo moltissimo a questo incontro. Chi conosco della Ternana? Ho giocato con Ambrosi alla Cisco Roma qualche anno fa. Un grande portiere, dotato di tecnica sopraffina, esperto, affidabile, un ottimo professionista. Lo rivedrò con piacere”.