Domenica 4 Dicembre

Milan, Galliani: “Vorrei Berlusconi a Milanello ogni vigilia”

Come venerdi’ scorso, Adriano Galliani vorrebbe avere il presidente Silvio Berlusconi a Milanello alla vigilia di ogni partita. ”Subito dopo la sfida di Napoli l’ho pregato di venire – ha confermato l’ad del Milan – speriamo che ce la faccia, se il presidente riuscisse a cancellare i suoi impegni nei giorni di vigilia delle partite credo che servirebbe tanto”. Intanto Berlusconi ”e’ stato contento del gioco” del Milan nel pareggio contro il Napoli ha raccontato prima dell’assemblea della Lega di serie A Galliani, che ha apprezzato in particolare la prova di Boateng. ”Spero che lui e Pato ritornino, ma l’altro giorno Boateng mi e’ piaciuto molto perche’ – ha spiegato Galliani – si e’ sacrificato tanto. Mi piacciono i giocatori che si sacrificano, che corrono e si rincorrono. L’altra sera e’ stato fantastico perche’ rincorreva tutti. Io mi guardo i chilometri e le velocita’ di ciascuno, perche’ abbiamo tutte le analisi di ogni giocatore, quello e’ il dato piu’ importante e Boateng ha fatto una grande partita”. L’ad rossonero ha poi ribadito di essersi chiarito con Christian Abbiati dopo averlo apostrofato in tribuna al San Paolo. ”Io sono un tifoso del Milan che di mestiere fa l’amministratore delegato, sono un ultra’, esulto quando c’e’ da esultare e impreco quando c’e’ da imprecare – ha sorriso Galliani -. E poi Abbiati ha detto di essersi insultato da solo. L’ho preso dal Monza nel ’98, gli voglio molto bene. Allo stadio tutti imprecavano ma una volta non avevamo le telecamere puntate, senno’ mettero’ la mano davanti alla bocca”.