Lunedi 5 Dicembre

Milan, con il Chievo alla ricerca della continuità

Continuità. Questa la parola d’ordine che circola in casa Milan a poche ore dalla delicata sfida di San Siro contro il Chievo. Lo sa bene Allegri, che dopo due risultati utili consecutivi vuole proseguire la striscia positiva per arrivare con il morale alto alla decisiva sfida di Champions col Malaga. Ma lo sa altrettanto bene Bojan che , come la maggior parte dei rossoneri, ha sino ad ora convinto solo in parte. Martedì sera a Palermo il talento spagnolo è subentrato dalla panchina e ha fornito una prova di spessore che ha permesso al Milan di rimontare da 0-2 a 2-2. Stasera, tra le mura amiche, Bojan avrà la possibilità di confermarsi, partendo dalla trequarti e cercando di dare vivacità e brillantezza alla manovra. Per quanto riguarda il modulo, Allegri ha comunicato che – mancando Bonera – accantonerà per una partita la difesa a tre e tornerà al 4-2-3-1. In difesa sugli esterni giocheranno Abate e Constant, mentre centrale i principali candidati ad un posto da titolare sono Mexes e Yepes. A centrocampo farà il suo ritorno capitan Ambrosini, con Montolivo – uno dei rossoneri più in forma – in cabina di regia. Sulla trequarti, oltre a Bojan, agirà senza alcun dubbio El Shaarawy, attuale capocannoniere della serie A con 7 reti. C’è incertezza invece per le ultime due maglie da assegnare: Emanuelson si gioca il posto con il rientrante Boateng, non ancora al massimo della forma dopo i problemi fisici, mentre in avanti un poco convincente Pato potrebbe lasciare il posto allo scalpitante Pazzini.