Sabato 10 Dicembre

Bari-Reggina, curiosità

Non ci saranno ex in campo lunedì sera al “San Nicola“, posticipo della quattordicesima giornata di serie B, nè tra le file del Bari nè tra quelle della Reggina. Non mancano tuttavia delle curiosità.

Tra i galletti milita Diego Fabian Polenta, l’anno scorso vicinissimo a vestire l’amaranto, protagonista di uno dei misteri più recenti del calciomercato della Reggina.
Uruguayano classe 1992, cresciuto in patria nel Danubio, arriva in Italia nel 2008 prelevato dal Genoa. In Liguria mostra le sue qualità nella Primavera del Grifone, con cui vince un campionato, una Coppa Italia ed due Supercoppe.
Nell’estate del 2011 la società di via delle Industrie inizia un lungo corteggiamento, che sembra sfociare nel prestito da parte della società rossoblù a quella calabrese. Il ragazzo sbarca a Reggio e si allena con i compagni al Sant’Agata. Ma da qui inizia una vera e propria telenovela che infiamma la già torrida estate reggina. Polenta fa subito le valige, l’affare sembra ormai sfumato nonostante le rassicurazioni del presidente Foti che dichiara: “Polenta è nostro. Ha firmato con noi un contratto e dal nostro punto di vista il traferimento è definito”. Le voci si rincorrono, addirittura spunta l’interessamento del Barcellona, che vorrebbe il difensore per destinarlo alla formazione B in vista di un futuro in prima squadra, data la stima di Guardiola.
Il finale è scontato: la Reggina rimane con un pugno di mosche, l’ipotesi Barcellona si dissolve e Polenta finisce in prestito al Bari.

Un pizzico di Calabria nello staff tecnico dei biancorossi. Il vice di Torrente è Nunzio Zavettieri. Nativo di Castrovillari, dopo aver guidato la Primavera dell’Udinese e gli Allievi Nazionali dell’Inter, nell’agosto 2009 viene chiamato dai lettoni del Ventspils, squadra con cui partecipa all’Europa League, primo club del paese baltico a prendere parte alla fase a gironi di una competizione Uefa. In Lettonia Zavettieri rimane due anni, quest’estate accetta la chiamata del Bari come allenatore in seconda.